sabato 9 aprile 2016

PaolaP Lipstyler Planetarium Collection - Swatches&Review

Chi mi conosce bene sa che rossetti sono il mio punto debole, e quando PaolaP quest'inverno ha lanciato la collezione Planetarium Collection, sono andata letteralmente in brodo di giuggiole. La collezione si compone di ben sei tonalità particolarissime, di cui quattro hanno catturato immediatamente la mia attenzione, e fortunatamente ho avuto modo di provarle grazie a Rosy, la mia inviata speciale al Cosmoprof.  




I protagonisti delle mie attenzioni sono stati indubbiamente Cassiopea, un rosa malva piuttosto freddo e soft, Andromeda, un rosso- lampone a base blu, Berenice, un marrone con una punta di rosso che lo rende particolarissimo, ed infine Orione, un viola molto scuro. 




N.13 Cassiopea è un rosa malva molto particolare, a prima vista pensavo che potesse essere un MLBB, ma invece ha al suo interno una punta di grigio che lo rende freddo e soft, il che fa di lui, a mio parere, un colore difficile da portare. Mi sentirei di consigliarlo solo alle ragazze molto fredde.. 




Ho provato a fare delle comparazioni con altri nude rosati in mio possesso, ma non ho trovato nessun dupe: Brave è molto più chiaro, Mehr e Ombre rose sono più rosati.



N.15 Andromeda lo reputo il pezzo forte della collezione. Cercavo da tempo un rossetto da giorno discreto ma con personalità e quando l'ho visto ho pensato subito che la mia ricerca si fosse conclusa. E' un colore ricercatissimo, un rosso lampone profondo e soft, perfetto anche per il giorno perchè non risulta acceso. Sarà sicuramente il mio colore preferito quest'estate!



Ecco qui le comparazioni con altri rossetti in mio possesso di tonalità simili: D for Danger è più acceso e meno grigio, Heaux è più fragola e meno profondo.


N.16 Berenice è un marrone freddo con una punta di rosso, un colore profondo ed elegante. Adoro abbinare questi colori ad un look strong per la sera,sopratutto nel periodo autunnale e invernale. Trovo che si adatti particolarmente bene alle ragazze calde/neutre e profonde. 



Berenice sembrerebbe  il dupe leggermente più freddo e soft di Wonka, invece Growl di Illamasqua è più rosso. 




...E dulcis in fundo, vi presento l'ultimo rossetto della collezione: N.18 Orione. Da grande amante degli scuroni quale sono non potevo lasciarmi scappare l'ennesimo rossetto dark. 




È un colore stupendo, un viola molto molto scuro, da dosare con cura e da sfoggiare in qualche occasione particolare, sicuramente di sera. Tra i rossetti in mio possesso, il colore che più gli si avvicina è Cyber, che risulta però meno profondo.




L'INCI non è a base di ingredienti naturali, tuttavia tutti i prodotti PaolaP sono Nickel Tested, Paraben Free e non testati su animali. 


- Packaging: Nero classico con rilievi damascati ripreso anche sulla scatolina di cartone, il bullet ha forma cilindrica; 
- Profumo: Forte, di talco;
- Finish: Satinato;
- Prezzo: 15,90 €;
- Dove si può acquistare: sul sito ufficiale PaolaP, presso i rivenditori autorizzati o nelle fiere più grosse, dove potrete acquistare i prodotti ad un prezzo molto vantaggioso.

La cosa che più mi ha lasciata perplessa è stato il finish: mi aspettavo dei rossetti opachi da come sono stati presentati ed invece il finish è satinato. Sono cremosi e confortevoli, si fissano e non sbavano, tuttavia la durata non è eccellente: ho notato che anche semplicemente parlando vivacemente tendono a sbiadire al centro delle labbra e non resistono a pasti. 
Il mio rossetto preferito è Andromeda.
Andromeda è quello che rispecchia più i miei gusti per tonalità, finish e durata, a differenza degli altri risulta essere un colore omogeneo e pieno ed anche la durata è superiore, non resiste ai pasti ma non tende a svanire nel corso della giornata. Diversamente, i rossetti scuri come Orione e Berenice sono piuttosto disomogenei e poco coprenti, occorre fare più di una passata per rendere un colore pieno.
Anche Cassiopea è un colore pieno che non ha bisogno di stratificazioni ed ha una buona durata, ma purtroppo è un colore che risulta troppo freddo sulle mie labbra.

Li trovo adatti a chi preferisce finish meno coprenti e non ama l'opaco a tutti i costi.

VOTO: 7/10

Spero che la mia review vi sia stata utile! A presto,

Image and video hosting by TinyPic 

DISCLAIMER:

Questi prodotti sono stati acquistati dalla sottoscritta, e questo post è frutto della mia esperienza personale: non ho percepito alcuna retribuzione per la stesura di questo articolo, che rispecchia appieno il mio pensiero.

4 commenti:

  1. Io li sto adorando *-* in particolare Venere <3 Berenice su di me risulta più caldo, molto simile a Wonka, se non anche più marroncino...devo dire che però quello che mi ha conquistata in pieno è Tosca ^-^ ringrazio ancora Rosy che è andata in missione anche per me ;*

    RispondiElimina
  2. mi trovi d'accordo sul finish: sono 3 anni che Paola P li descrive opachi e sono 3 anni che mi chiedo perché XD

    RispondiElimina
  3. A me piacciono di più le tonalità più chiare.. Il finish effettivamente è tutto tranne che opaco!

    RispondiElimina

I commenti sono la linfa vitale di ogni blog e riceverne fa sempre piacere, tuttavia non è gradito lo spam per cui non verranno pubblicati i commenti contenenti link esterni.