Neve Cosmetics – Star System Foundation: Review

C’era un tempo in cui il fondotinta Neve Cosmetics era un miraggio, oggi invece abbiamo addirittura l’imbarazzo della scelta. Il 21 febbraio Neve Cosmetics ha presentato Star System, il fondotinta in stick ispirato al pan-cake hollywoodiano, ovvero quell’effetto pelle perfetta che hanno le star sotto i riflettori, con la differenza che si tratta di un fondotinta naturale, vegano e ovviamente Cruelty Free.

neve_cosmetics_star_system_recensione

Star System è un fondotinta in stick, ad alta coprenza, resistente all’acqua e con SPF 15.  E’ disponibile in nove tonalità, perfettamente allineate a quelle dei fondotinta Creamy Comfort e a quelle dei fondotinta minerali High Coverage.

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

Swatch fatti su incarnato Medium Warm

Star System è un fondotinta in stick molto concentrato, formulato senza acqua e arricchito con cera di crusca di riso, olio di ricino, olio di oliva, olio di Baobab e per questo motivo è indicato anche per le pelli che necessitano di maggiore idratazione. Non è tuttavia un prodotto oleoso, anzi, l’azienda lo consiglia anche a quelle pelli che hanno necessità di tenere sotto controllo l’eccesso di sebo, in quanto contiene al suo interno ingredienti seboregolatori, come il Caolino.
Le tonalità sono in tutto nove, si possono dividere in sottotoni rosati, neutri e caldi.

I ROSATI

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch_light_rose

Il Light Rose è l’unica tonalità dal sottotono rosato, indicato per le persone con sottotono spiccatamente freddo e con carnagione chiara.

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch_light_rose

COMPARAZIONE CON IL CREAMY COMFORT

neve_cosmetics_star_system_recensione_light_rose

Le tonalità di base sono le stesse, cambia solamente la texture del prodotto e quindi a prima vista potrebbero sembrare diverse, tuttavia una volta sfumati, si amalgamano perfettamente alla pelle e non si nota alcuna differenza. Per la shade Light Rose in particolare, mi sembra che il fondotinta Star System sia leggermente più bilanciato rispetto al Creamy Comfort, che invece è leggermente più freddo.

I NEUTRI

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

I sottotoni neutri risultano piuttosto bilanciati: non sono nè spiccatamente freddi, nè spiccatamente caldi, sono perfetti per quelle ragazze che hanno un sottotono beige, ovvero neutro.

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

Le referenze questa volta sono quattro:

  • Fair Neutral: è una tonalità chiarissima, pensata per chi fatica a trovare un fondotinta dalla tonalità  così chiara;
  • Light Neutral: è una tonalità chiara, ideale per le ragazze di origine caucasica con sottotono beige;
  • Medium Neutral: è una tonalità media, nè troppo chiara, nè troppo scura;
  • Tan Neutral: è una tonalità medio scura, perfetto per pelli abbronzate o mediterranee, che abbiano un sottotono neutro;

COMPARAZIONI CON I CREAMY COMFORT

FAIR NEUTRAL

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

LIGHT NEUTRAL

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

MEDIUM NEUTRAL

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

TAN NEUTRAL

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

 

I CALDI

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

I sottotoni caldi sono caratterizzati da una nota calda, ambrata, tipica delle pelli mediterranee.

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

Anche in questo caso le referenze proposte sono quattro:

  • Light Warm: pensato per le pelli chiare dal sottotono caldo;
  • Medium Warm: tonalità media, perfetta per le pelli nè troppo chiare, nè scure, dal sottotono caldo;
  • Tan Warm: tonalità medio scura, ideali per pelli abbronzate o mediterranee;
  • Dark Warm: è la tonalità più scura di tutta la gamma, pensata per pelli scure o molto abbronzate, dal sottotono caldo.

COMPARAZIONI CON I CREAMY COMFORT & HIGH COVERAGE

LIGHT WARM

recensione fondotinta star system neve cosmetics, star system neve cosmetics, fondotinta star system neve cosmetics swatch, fondotinta star system neve cosmetics medium warm, fondotinta creamy comfort neve cosmetics

MEDIUM WARM

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

Rispetto al fondotinta minerale High Coverage, sia il fondotinta Star System che il fondotinta Creamy comfort, sembrano meno scuri e più neutri, ma sul viso la differenza non si avverte, cambia chiaramente la texture ed il finish.

TAN WARM

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

DARK WARM

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

Rispetto al fondotinta minerale High Coverage, il fondotinta Star System è più scuro e più caldo.

COMPARAZIONI CON ALTRI FONDOTINTA

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

  • So Bio n.03 è quello che più si avvicina al Medium Warm, risulta leggermente più beige e scuro;
  • Purobio n.4 si avvicina di più al Medium Neutral, risultando leggermente più freddo;
  • Purobio compatto n.03: è più scuro e caldo delle tonalità medie Star System;
  • Veg Up n.02 ha un sottotono perfettamente identico al Medium Warm, siulta solo più scuro.

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

Il fondotinta compatto di Purobio n.02 si avvicina al Light Neutral, ma è leggermente più caldo.

IL PACKAGING

Una delle particolarità del fondotinta Star System è indubbiamente il packaging, che è costituito da due estremità: nell’estremità superiore è contenuto il prodotto, che fuoriesce ruotando la prima metà del corpo, mentre nell’estremità inferiore è contenuta una spugnetta, che può essere utilizzata per stendere il fondotinta o per i ritocchi on the go.

pack-immagine
immagine-pack-spugnetta

Trovo che il packaging sia molto comodo, pratico da portare in viaggio, ma anche in borsetta per i ritocchi al volo, non mi è mai successo che i tappi si svitassero.

All’interno del packaging sono contenuti 4 ml di prodotto, ovvero 0,13 Oz.

 

CONSIDERAZIONI PERSONALI

Ho iniziato a testare il fondotinta Star System in anteprima a partire dall’8 febbraio, utilizzandolo tutti i giorni in modo da farmi un’idea esaustiva di come si comportasse sulla mia pelle.

Voglio affrontare subito un argomento caldo: la quantità di prodotto presente all’interno del fondotinta. Sui social ho letto tantissime lamentele riguardo al fatto che questo fondotinta contenesse poco prodotto, paragonandolo ad altri fondotinta di altri brand. Io partirei dal presupposto che bisogna considerare che ogni fondotinta ha una formulazione studiata ad hoc e quindi non ha senso paragonarlo a quello di altri brand, senza averlo prima provato. Inoltre, il fondotinta Star System è un fondotinta molto concentrato, difatti non è presente l’acqua nella sua formulazione, che di solito è presente in grosse quantità nei fondotinta liquidi, per questo motivo è sufficiente poco prodotto per ottenere un effetto uniforme su tutto il viso.

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

Ad oggi non so rispondere alla domanda su quanto duri, ma posso farvi vedere qual è il quantitativo di prodotto che ho consumato in queste due settimane di test. In questa foto potete vedere a sinistra il fondotinta Medium Warm, che è la mia tonalità, e a destra il fondotinta Light Neutral, che ho utilizzato solo per fare gli swatch. Come potete vedere, nonostante io abbia utilizzato il fondotinta tutti i giorni, lo stick non è nemmeno a metà. Vi farò sapere sulla durata quando avrò terminato lo stick.

Un’altra delle domande più gettonate invece riguarda la texture del prodotto e a quale tipologia di pelle è indicato. L’azienda ha pensato a questo fondotinta per andare incontro alle esigenze delle pelli miste e grasse, che non si fossero trovate bene con il fondotinta Creamy Comfort. Difatti, il fondotinta Star System contiene cere naturali e Caolino, che è in grado di tenere a bada l’eccesso di sebo, ma sembrerebbe essere un fondotinta adatto anche ad altre tipologie di pelle, perchè contiene anche ingredienti in grado di conferire idratazione e confortevolezza. Il mio consiglio è quello di abbinarlo ad una cipria adatta al vostro tipo di pelle: se avete una pelle grassa, vi consiglio di abbinarlo ad una cipria assorbente come la Hollywood, mentre se avete una pelle secca o normale, vi consiglio di abbinarlo ad una cipria più leggera, come la Alabaster Touch.

Io ho un tipo di pelle normale e su di me il fondotinta Star System è perfetto: mi da ottima coprenza, ma al tempo stesso conferisce un effetto leggermente luminoso. In questa foto potete osservare l’effetto sulla mia pelle, indosso la tonalità Medium Warm.

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

Foto fatta a luce naturale, non è stata editata, non ho applicato cipria o correttori.

Pur essendo un fondotinta in stick non è pastoso, la texture è molto scorrevole e si stende con molta facilità. La coprenza è molto buona: quando utilizzo questo fondotinta non ho esigenza di utilizzare un correttore sul viso. Per le occhiaie, invece, ho necessità di andare a coprire la discromia violacea presente nell’angolo interno dell’occhio con un correttore aranciato, per illuminare la zona. Chiaramente questo dipende dalle vostre esigenze, se non avete delle occhiaie molto pronunciate o con discromie, potete tranquillamente evitare il correttore. La coprenza è modulabile, se volete ottenere un effetto più leggero vi basterà applicare meno prodotto.

In questa foto potete vedere l’effetto del fondotinta Star System sulla mia pelle, abbinato alla cipria Alabaster Touch.

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

Per quanto riguarda l’applicazione del fondotinta Star System, ho sperimentato sia l’applicazione con la spugnetta in dotazione, sia l’applicazione con un pennello a setole fitte. Ho notato che la spugnetta tende ad assorbire troppo prodotto e si perde un pò di coprenza sul viso, inoltre si perde qualche minuto in più per applicare il prodotto. Per questo motivo preferisco applicare il fondotinta con un pennello a setole fitte, come Merge degli Azalea Brushes, e utilizzare la spugnetta per applicare il fondotinta nelle piccole zone come il contorno occhi.

In questo video potete vedere l’applicazione del fondotinta con entrambi i metodi.

Per quanto riguarda la durata, sulla mia pelle ha una buona durata, ma a fine giornata necessito di ritoccare alcune zone, come ad esempio il mento e la punta del naso. Pur avendo una texture più spessa del Creamy Comfort  risulta confortevole sulla pelle, spesso mi dimentico di avere il fondotinta!
Grazie alla presenza di cere naturali nella formulazione, resiste all’acqua, ma non occlude i pori della pelle. Si strucca facilmente con un latte detergente o un bifasico.

DIFFERENZE RISPETTO AL CREAMY COMFORT

Io faccio parte di quella ristretta fascia di persone che ha apprezzato il Creamy Comfort, che sulla mia pelle continua ad essere il mio fondotinta preferito per via dell’effetto luminoso e levigante.

In cosa si differenzia il fondotinta Star System?

  • Resistenza all’acqua: il fondotinta Creamy Comfort si scioglie immediatamente a contatto con l’acqua;
  • SPF 15 
  • Texture: il Creamy Comfort è un fondotinta fluido e acquoso, ha una texture molto sottile e leggera, difatti fa un effetto seconda pelle. Il fondotinta Star System invece è un fondotinta in stick ed ha una texture leggermente più spessa, che pur non appesantendo la pelle, si nota di più;
  • Alta coprenza: il fondotinta Creamy Comfort dona effetto uniformante ma non altamente coprente;
  • Modulabilità: il fondotinta Star System può essere stratificato;
  • Facilità nell’applicazione: il fondotinta Creamy Comfort regala un bellissimo effetto seconda pelle, ma non è semplice da applicare, perchè non va molto d’accordo con pennelli e blender; il metodo migliore per applicarlo difatti è con le mani. Il fondotinta Star System invece si può applicare con spugnetta e pennello, a seconda delle vostre preferenze, ed è comodo anche da portare in viaggio e in borsetta per un’applicazione o un ritocco al volo;
  • Adatto a varie tipologie di pelle: il Creamy Comfort è adatto solo alle pelli normali e secche, mentre il fondotinta Star System è adatto un pò a tutti i tipi di pelle, abbinandolo ad una cipria che risponda alle vostre esigenze. Tuttavia potrebbe non essere soddisfacente su pelli con particolari problematiche, quali pelli con pellicine evidenti, eccessiva secchezza o eccessivo sebo. Come sempre ogni esperienza è soggettiva e ogni pelle è un mondo a sè,  se avete dei dubbi  l’unico modo per dissiparli è provare il prodotto presso un rivenditore prima dell’acquisto, per capire se possa essere adatto al vostro tipo di pelle.
neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

Foto non editata, scattata a luce naturale. Non ho applicato ciprie o correttori

In questa foto ho applicato sulla metà sinistra del viso il fondotinta Creamy Comfort e sulla metà destra il fondotinta Star System, sempre nella tonalità Medium Warm. Come vedete le tonalità coincidono, ma cambia la texture. Il fondotinta Cremy Comfort dona un effetto luminoso, seconda pelle e minimizzante dei pori, invece il fondotinta Star System ha una texture più spessa e coprente, pur non perdendo un effetto leggemente glow.

neve_cosmetics_star_system_recensione_swatch

INFORMAZIONI UTILI

INCI: CAPRYLIC / CAPRIC TRIGLYCERIDE, OCTYLDODECANOL, RICINUS COMMUNIS SEED OIL / RICINUS COMMUNIS (CASTOR) SEED OIL, CANDELILLA CERA / EUPHORBIA CERIFERA (CANDELILLA) WAX, KAOLIN, ORYZA SATIVA BRAN CERA (RICE BRAN WAX), COPERNICIA CERIFERA CERA / COPERNICIA CERIFERA (CARNAUBA) WAX, CETYL ALCOHOL, ADANSONIA DIGITATA (BAOBAB) OIL, OLEA EUROPAEA FRUIT OIL / OLEA EUROPAEA (OLIVE) FRUIT OIL, TOCOPHERYL ACETATE, TOCOPHEROL, BENZYL ALCOHOL, DEHYDROACETIC ACID, POLYHYDROXYSTEARIC ACID, STEARIC ACID, ALUMINA. MAY CONTAIN: C.I. 77891 (TITANIUM DIOXIDE), MICA, C.I. 77491 -77492 – 77499 (IRON OXIDES).

  • Prezzo: 14,90€ per 4 ml di prodotto (in promozione a 12,67€ fino al 7/03/2018, con spese di spedizione a 1€);
  • PAO: 12 mesi;
  • Vegan e Cruelty Free;
  • Shop to: Neve Cosmetics

 

A presto,

Iscriviti al gruppo Facebook Biohaul – Cosmesi Ecobio 
Iscriviti al gruppo Facebook Papere in Armocromia per avere una consulenza armocromatica 
Follow:
DISCLAIMER: Questi prodotti mi sono stati gentilmente inviati dall'azienda al fine di provarli e recensirli e questo post è frutto della mia esperienza personale, che rispecchia appieno il mio pensiero. Post sponsorizzato.

9 Comments

  1. Francesca
    23 febbraio 2018 / 13:38

    Un post super dettagliato !
    Anche io faccio parte della schiera “mi piace il creamy comfort”,pur avendo pecche ,mi piace anche se non mi sento sicura,perché ho gli occhi che lacrimano facilmente e il prodotto si riga immediatamente,mentre con lo star sistem no.
    Non metto bocca sulla quantità,effettivamente è poca ma considerando il fatto che tu lo stai usando da circa 3 settimane,direi che non si consuma così facilmente.
    Poi non si può paragonarlo ad altri brand più costosi…anche perché non è siliconico quindi ha una resa decisamente diversa.
    Pensa che per anni ,quando ero adolescente ,usavo il fondotinta in stick max factor (un mappazzonepastoso e più scuro del mio incarnato O_O)…un prodotto pesantissimo ,eppure mi piaceva!.
    Ma non chiedermi il perché :-D.
    Questo trovo che sia comprente ma leggero anche se dopo 6 ore comincio a sentirlo sul viso ,ma non mi lucido come con il creamy comfort.
    Quindi abbiamo difronte due prodotti simili ma diversi.
    Ogni pelle reagisce a suo modo…ma non sono d’accordo sul fatto che sia adatto a tutti i tipi di pelle…perché su una pelle secca si vedrebbe, molto poi sbaglierò.

    • In Beauty Veritas
      23 febbraio 2018 / 13:46

      Ciao Franci! Ti ringrazio per i complimenti. Si, anche a me piace molto l’effetto del Creamy Comfort, ma ahimè ha delle grosse limitazioni, come hai detto anche tu, per questo sono contenta che l’azienda abbia proposto anche questa versione in stick, perchè lo trovo molto più performante. Lasciamo stare la parte sugli “orrori” di gioventù, ci sarebbe da scriverci un libro 😀
      Guada in realtà sto raccogliendo le testimonianze di varie ragazze e blogger con diverse tipologie di pelle, ho notato che piace molto anche a chi ha la pelle secca, chiaramente se c’è un’eccessiva secchezza potrebbe non andare bene, come ho scritto anche nel post, perchè un minimo pastoso lo è, e penso che potrebbe evidenziare anche le pellicine. Poi come hai detto giustamente anche tu ogni pelle è un mondo a sè e ogni esperienza è soggettiva, ma per la mia personale opinione credo che sia un fondotinta molto versatile 🙂

      • Francesca
        23 febbraio 2018 / 21:12

        😉😉

  2. 23 febbraio 2018 / 15:36

    L’articolo più dettagliato e completo che io abbia mai letto! L’ho ordinato proprio ieri nella tonalità medium warm, che spero si adatti al mio incarnato. 😍
    Spero anche di trovarmi benissimo. È stato comunque uno dei fondotinta che più mi ha invogliato all’acquisto😍

  3. 24 febbraio 2018 / 17:18

    Rispetto al creamy comfort, mi ispira tantissimo! Infatti penso proprio lo comprerò (anche se prima preferirei smaltire qualche fondotinta!).

  4. 24 febbraio 2018 / 17:48

    Innanzitutto complimenti per la recensione. E’ veramente dettagliata e completa. Mi inchino madame ^__^
    Io sto tutt’ora utilizzando il Creamy e mi ci trovo bene. Specialmente per il trucco da tutti i giorni. Ho notato anche che fissandolo con la cipria Debby, l’effetto risulta molto più in linea ai miei standard.
    Comunque lo Star System lo prenderò sicuramente, comprerò sia il Fair Neutral che il Light Warm. La quantità di prodotto a vederla, si, sembra u po’ poca, bisogna comunque vedere quanto dura.
    Sono molto contenta di questa uscita Neve.

  5. 25 febbraio 2018 / 13:04

    Articolo dettagliatissimo!! Brava Ale complimenti ❤️❤️ Ti seguo sempre e sei la mia musa ispiratrice 😎🤩

  6. 25 febbraio 2018 / 17:18

    Complimenti per l’articolo Ale!
    Scritto in maniera dettagliata e chiara e fotografie meravigliosi e utili come sempre!
    Che dire, questa uscita mi ha fatto battere il cuore. Sono proprio curiosa di provarlo, potrebbe piacere alla mia pelle mista.
    Prima però la parole d’ordine è smaltimento!

  7. 12 marzo 2018 / 18:21

    Ciao Ale, mi complimento con te perché hai spiegato in ogni minimo particolare il prodotto e la sua resa.
    Sono stata attirata sin da subito da questo fondo, di più rispetto al creamy comfort. Anche per me però la prima parola d’ordine è smaltimento!
    Ho diversi fondo e bb cream aperte che vorrei terminare prima di dare una possibilità a questo.
    Anche io ai tempi del liceo ricordo di aver usato lo stick max factor (concordo con francesca che era un mappazzone tremendo), eppure la tipologia mi piaceva molto!
    Baci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *